Kimba - La leggenda del leone bianco

Da WikiFur.
Copertina del VHS giapponese.
Se ti riferisci alla serie televisiva, consulta la voce Kimba il leone bianco (serie TV).

Kimba - La leggenda del leone bianco (titolo originale: Gekijōban Janguru Taitei, conosciuto anche come Jungle Emperor Leo) è un lungometraggio animato prodotto dalla compagnia giapponese Tezuka Productions nel 1997, basato sulle ambientazioni ed i personaggi dell'omonimo manga e serie televisiva creati dallo stesso Osamu Tezuka negli anni '50 e '60.

Il lungometraggio è stato distribuito in occidente solo dopo gli anni 2000 ed esclusivamente in VHS e DVD. Le vicende si svolgono dopo la seconda stagione della serie, nella quale il protagonista Kimba, un leone feral dalla pelliccia completamente bianca, è adulto e sposato con la leonessa Lena.

Trama[modifica]

Nella giungla dell'Uganda Kimba e Lena hanno appena dato alla luce due cuccioli: Lune, albino come il padre, e Rukyo, leoncina color champagne identica alla madre. Mentre gli animali della giungla festeggiano, dall'altro capo del mondo il malvagio bracconiere Hamegg sta tentando di vendere una strana pietra ritrovata anni fa nella giungla. Non ha successo tra i gioiellieri e rigattieri, ma i suoi spostamenti vengono notati dal Ministero della Scienza e della Tecnologia dal quale viene contattato.
La pietra che sta tentando di vendere il bracconiere è in realtà una Luce di Luna, gemma preziosissima per l'intera umanità perché fonte di un'inesauribile energia. Viene cosi' incaricato dal Ministero, sotto lauto compenso, di ritrovare la fonte del minerale. Ad accompagnarlo nella giungla saranno il dottor Moustache ed il signor Lemonade, i quali sono pero' ambientalisti ed animalisti e si troveranno a litigare molte volte con il cacciatore.

Nei mesi che seguono, mentre Lune diventa sempre piu' curioso del mondo come il padre, Kimba deve affrontare molti problemi nella sua comunità di animali, quali le sinistre azioni di Hamegg, diverbi tra i vari animali ed una malattia letale che si sta diffondendo tra le bestie; i problmi diventano insopportabili per il giovane leone al punto che la sua comunità di animali civilizzati arriva allo sfascio, e tutto cade in rovina come anche l'unità della sua famiglia.
Lune lascia la giungla e seguendo il corso del fiume arriva fino ad una città; qui viene adottato da una bambina che fa parte di un circo nomade e fa amicizia con il ratto Jack. Comincia a viaggiare per tutto il mondo con la troupe, conoscendo molte città famose come fece suo padre durante gli anni della sua giovinezza. Tuttavia durante uno dei suoi viaggi incontra uno degli uccelli appartenenti al branco di Kimba, che lo informa della malattia, ormai peggiorata, che ha postato alla morte di molti membri del gruppo. Preoccupato per la salute della sua famiglia, Lune dice addio ai compagni del circo e parte di nuovo per tornare a casa.
Nella giungla, Lena è affetta dalla malattia e muore, mentre Rukyo, che comincia a mostrarne i segni, viene ritrovata dal dottor Moustache che la cura.

Kimba, rimasto senza famiglia, si arrende ai voleri di Hamegg e guida gli uomini alla miniera. I personaggi scoprono le pietre ed il cacciatore, per poter prendere tutto il merito ed il compenso, spara ai suoi compagni uccidendo Lemonade che tentava di proteggere Kimba e Moustache. Per essere sicuro che nessuno gli rubi la pietra, Hamegg la ingoia rimanendone poi avvelenato.
Solo Kimba e Moustache escono vivi dalla caverna: tuttavia, Kimba è diventato cieco a causa degli effetti della pietra, e mentre sono da soli nella giungla, decide di sacrificarsi uccidendosi con il coltello di Moustache per poterlo riparare dal freddo con la sua stessa pelliccia.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]