La Fattoria degli Animali (film)

Da WikiFur.
Locandina del film.

La Fattoria degli animali (titolo originale: Animal Farm) è un lumgometraggio in live action del 1999 prodotto dalla Hallmark Entertainment e distribuito esclusivamente in VHS e DVD. Si ispira alle vicende dell'omonimo romanzo di George Orwell.
A differenza di un precedente cartone animato sullo stesso tema, il film ha ricevuto critiche mediocri rigurado alla sua trama semplice, poco fedele al libro e priva degli originali significati allegorici.

Trama[modifica]

Mentre una scrosciante pioggia spazza via le rovine della Manor Farm, alcuni animali della fattoria (tra i quali Jessie la cagnetta, Beniamino l'asino, e Muriel la capra) ritornano alla loro vecchia dimora dopo esser vissuti per tanti anni allo stato selvatico. Jessie riflette sugli eventi che li hanno portati li', e in un flashback di vari anni trascorsi si svolge la storia di Animal Farm.

Mentre il Vecchio Maggiore, il maiale piu' anziano della fattoria, racconta di come l'uomo sia il nemico delle bestie e che queste dovrebbero essere libere dalla loro tirannia, il fattore Jones, burbero e alcolizzato padrone del terreno, irrompe nella stalla e accidentalmente uccide il saggio maiale con un colpo di pistola. Piu' tardi, non trovando piu' cibo, il cavallo Gondrano e i maiali aizzano gli animali della fattoria contro Jones e gli altri uomini, scacciandoli dalla tenuta.
Manor Farm viene rinominata Animal Farm da Palla di Neve, l'unico maiale che ha imparato a leggere e scrivere, e dipinge sui muri della stalla i sette comandamenti dell'Animalismo, che impedisce agli animali di comportarsi come umani o di uccidersi fra loro. Aggiunge, infine, il motto "Tutti gli animali sono uguali".

Napoleone e Clarinetto, altri due maiali, decidono di prendere in custodia i cuccioli di Jessie con la scusa di doverli crescere con la giusta educazione. Quando Palla di Neve annuncia i suoi progetti per costruire un mulino a vento, Napoleone aizza i cuccioli (ormai adulti e divenuti il suo esercito personale) contro Palla di Neve, esiliandolo dalla fattoria. I due maiali rimasti fanno credere al resto della fattoria che il maiale esiliato sia in realtà un traditore, e prendono le redini di Animal Farm.
A poco a poco, i due cominciano a trattare con gli umani e modificare i sette comandamenti: quando Jessie sorprende Napoleone e Clarinetto addormentati nel letto dell'ex-fattore, Clarinetto le risponde che non hanno violato nessuna legge, in quanto il comandamento "Nessun animale deve dormire in un letto" è stato modificato in "Nessun animale deve dormire in un letto con lenzuola"; come scusante per aver ucciso alcuni animali che si sottraevano al suo potere, Napoleone aggiorna il comandamento "Nessun animale deve uccidere altri animali" in "Nessun animale deve uccidere altri animali senza causa"; infine, quando i maiali cominciano a comprare whiskey dai fattori vicini, il comandamento "Nessun animale deve bere alcol" diventa "Nessun animale deve bere alcol in eccesso".

Una notte, l'asino Beniamino scopre i maiali in casa dell'ex-fattore che banchettano assieme al proprietario della fattoria vicina, il signor Pilkington, mentre tratta con Napoleone. Spinge quindi Jessie e Muriel a scappare. Quella notte, Clarinetto cambierà l'ultimo comandamento da "Tutti gli animali sono uguali" a "Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono piu' uguali degli altri" e Napoleone annuncerà agli animali restanti il piano di costruire armi e mura per recintare la fattoria.
Il film torna al presente, dopo che la dittatura di Napoleone ha ridotto la fattoria in rovina. Jessie dichiara di lavorare assieme ai nuovi animali, ora liberi, ad una nuova fattoria, e di non commettere gli stessi errori.

Differenze con il romanzo[modifica]

  • Il personaggio di Jessie è totalmente nuovo, e non presente nel romanzo originale; lo stesso vale per la capra Muriel;
  • I maiali, verso la fine del film, non si antropomorfizzano, ma rimangono quadrupedi;
  • Nel libro originale non ci sono scene post-dittatura;
  • Nessun animale scappa dalla fattoria nel libro originale;
  • Alla fine del libro, i maiali sono visti banchettare nella ex-casa di Jones da soli, e non con gli umani: questa scena è simile invece al lungometraggio;
  • Alcuni animali del libro non sono presenti nel film, o sono stati sostituiti da Jessie e Muriel.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]