Le nuove avventure di Charlie

Da WikiFur.
Locandina cinematografica statunitense.

Le nuove avventure di Charlie (titolo originale: All Dogs Go To Heaven 2) è un lungometraggio animato di genere commedia e azione prodotto dalla compagnia statunitense Metro-Goldwyn-Mayer Animation nel 1996. E' un sequel diretto della pellicola Charlie: Anche i cani vanno in Paradiso ed ha ancora una volta come protagonisti il cane feral Charlie ed i suoi amici. Non è stato, pero', diretto da Don Bluth come il primo capitolo. E' inoltre utilizzato come canone per le vicende della serie animata Anche i cani vanno in paradiso‎.

Il film ha ricevuto recensioni negative ed i critici hanno sottolineato il calo di qualità dell'animazione rispetto al prequel, non essendo appunto un film di Don Bluth; sono stati notati anche alcuni errori nella trama, come scene mancanti ed errori di continuità[1]. Il doppiaggio, invece, è stato lodato[2]. Nonostante questo, il lungometraggio è diventato nel corso degli anni un cult per appassionati, sia all'interno che all'esterno della sottocultura furry, generandone una corrente specializzata.

Trama[modifica]

Il film riprende gli eventi dalla fine del suo prequel: i cani feral Charlie, Carface e Itchy (morto in seguito, strozzandosi con un osso di pollo) si godono la beatitudine eterna del Paradiso dei cani. Charlie pero' trova il tutto molto noioso, e vorrebbe tornare sulla Terra.

Un giorno, nell'intento di rubare il Corno di Gabriele che apre le porte del paradiso, Carface fa cadere lo strumento sulla Terra. Charlie ed Itchy si offrono di recuperarlo, ma si accorgono che sono tornati nel mondo dei mortali come fantasmi, diventando invisibili ai vivi. Annabelle, il cane-angelo, ha inoltre fornito a Charlie il potere di esaudire un singolo miracolo, da usare nelle evenienze. Una volta arrivati in una taverna, Charlie ascolta la melodiosa voce di Sasha, una bellissima Setter irlandese cantante, e se ne innamora. Alla taverna incontrano pero' anche Carface, stranamente sceso in terra e tangibile grazie ad un collare speciale.
Carface li conduce così in un lugubre negozio bric-brac (quasi simile a un maniero) abbandonato dove vive Red, un cane veggente, cieco e molto anziano. Egli è il proprietario dei collari magici che una volta indossati restituiscono a Charlie e a Itchy i loro corpi ma funzioneranno solo fino al tramonto del giorno dopo. Quando i due se ne vanno pero', Red ritorna alle sembianze originali: egli è in realtà un gatto antropomorfo demonico che si è servito di Carface fin dall'inizio, incaricandolo di rubare il corno di Gabriele ma, dato il suo fallimento, ha in programma di servirsi di Charlie per trovarlo.

Intanto Charlie scopre che Sasha si sta prendendo cura di un bambino apparentemente sperduto; sono pero' incapaci di parlare con lui e, utilizzando il suo unico "miracolo", dà al ragazzino il potere di comunicare con i tre cani. David, questo il nome del ragazzo, è scappato di casa perchè suo padre, vedovo della prima moglie, si è risposato ed aspetta un figlio dalla nuova compagna che, secondo il ragazzino, prenderebbe il suo posto nel cuore della famiglia. Notando che il ragazzo ha una passione per i trucchi magici, Charlie decide di escogitare un trucco per avvicinarsi a Sasha: finge di essere l'angelo custode di David e gli insegna qualche trucco per diventare un mago di strada. Nel frattempo, i due ritrovano e recuperano il Corno di Gabriele ma Charlie, preso da David e Sasha, se ne disinteressa, tanto che lo butta in mare in una trappola per aragoste al fine di nasconderlo da occhi indiscreti.

La carriera di David è però un fiasco e Sasha e Charlie lo convincono a tornare dai suoi genitori. Il ragazzo accetta a patto che i cani vengano con lui. A questo punto, Charlie è nuovamente abbattuto: per tutta la vita ha fatto promesse che non ha mantenuto ma ora, per la seconda volta, lo ha fatto a qualcuno a cui si era affezionato. La sera, Charlie e Sasha esprimono il loro fiorente amore ma sul più bello cala il tramonto e il collare svanisce riportando Charlie e Itchy all'immaterialità. Il cane si precipita quindi da Red per avere un nuovo collare ma questa volta il gatto alza la posta: rivela a Charlie il suo vero aspetto ma non prima di aver stretto un patto che vincola Charlie a consegnarli il Corno di Gabriele.

Come ulteriore incentivo, Carface rapisce David e dà appuntamento a Charlie ad Alcatraz entro un'ora, se non giunge entro il termine stabilito e con il corno, David morirà. Qui il cane è costretto a consegnare il Corno a Red, anche se riesce a liberare David. Red, suonando il Corno, fa impazzire le porte del paradiso facendo tornare i cani-angeli sulla terra e rinchiudendoli nella prigione, cosi' da affermare la supremazia dei gatti sulla Terra. Solo Charlie, dopo una lotta nella quale ha la meglio facendo precipitare il gatto-diavolo nell'acqua, ripristina il Paradiso dei cani suonando ancora una volta il Corno. Tutti i cani-angeli ritornano in cielo tranne Carface, il quale rivela che aveva venduto (senza rendersene conto) la sua anima a Red pur di avere il collare e viene trascinato all'Inferno.

Tuttavia, Annabelle informa Charlie che, come ricompensa per i suoi meriti, gli viene concesso di tornare sulla Terra. Itchy, tuttavia, preferisce tornare in Paradiso e così i due si salutano. Tutto finisce bene: Charlie e Sasha possono stare insieme, adottati dalla famiglia di David.

Personaggi principali[modifica]

  • Charlie B. Barkin: Un cane pastore randagio diventato angelo. Scappo' di casa quando era piccolo, e per questo si sente molto vicino a David.
  • Itchy Itchiford: Un cane bassotto nervoso e cordardo ma molto fedele. Ama il suo status di angelo, e torna sulla Terra solo per stare vicino a Charlie.
  • Carface Caruthers: Un bulldog gangster che farebbe di tutto pur di essere ricco e potente sulla Terra.
  • David: Un bambino amante dei trucchi di magia, scappato di casa dopo una lite in famiglia.
  • Anabelle: Un whippet rosa celestiale che dà il benvenuto ai cani che salgono in Paradiso.
  • Red: Un gatto demonico signore degli Inferi.
  • Sasha LaFleur: Una cagna randagia cantante lounge, si innamora di Charlie.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]

Referenze[modifica]

  1. FILM REVIEW; Angels on a Tough Mission From the Yard in the Sky, The New York Times, 30 Marzo 1996.
  2. "All Dogs" Sequel Struggles to Pick Up Scent of Adventure, Los Angeles Times, 1 Aprile 1996.