Mutant Rampage: Bodyslam

Da WikiFur.
Copertina del gioco.

Mutant Rampage: Bodyslam è un videogioco di genere picchiaduro a scorrimento e azione, sviluppato dalla compagnia statunitense Animation Magic nel 1994 e pubblicato dalla Philips per la sua console Philips CD-i. Il gioco, che prevede un'unica modalità a giocatore singolo, è stato distribuito esclusivamente negli Stati Uniti ed in Europa e non si è affermato nè nel campo della critica che in quello commerciale, anche a causa dell'insuccesso del CD-i; ha come protagonisti giocabili personaggi umani, ma gli antagonisti sono tutti animali antropomorfi.
Il gioco è stato sviluppato dalla stessa compagnia che ha lavorato ai giochi Link: The Faces of Evil e Zelda: The Wand of Gamelon, diventati famosi su Internet per i loro intermezzi animati; pertanto, anche Mutant Rampage riporta scene disegnate con uno stile simile, sia nell'introduzione che in alcuni intermezzi di fine livello.

Trama generale[modifica]

Nell'anno 2068, la Terra è ridotta ad uno stato post-apocalittico in seguito a guerre, radiazioni e pestilenze. Nonostante cio', i progressi della tecnologia e soprattutto dell'ingegneria biologica non si sono fermati e gli scienziati sono riusciti a far nascere varie razze di ibridi umano-animali; tali creature, utlizziate prima come atleti o soldati, si sono in seguito ribellati formando una società inarrestabile che, sentendosi discriminata, ha segregato e schiavizzato gli ultimi uomini (esseri ormai chiamati Naturali.
Il giocatore controlla uno dei tre protagonisti umani mentre partecipano al game show Body Slam, un brutale duello all'ultimo sangue contro varie specie antropomorfe per aggiudicarsi il titolo di campione e salvarsi dall'eccidio. A narrare la storia durante gli intermezzi animati c'è il presentatore del game show, il lupo Air J. Wolfjam (abbreviato in Airwolf), un canide muscoloso dalla pelliccia brizzolata e la mascella d'acciaio.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]