Rango (film)

Da WikiFur.
Locandina del film.
Se ti riferisci al videogioco, visita la voce Rango (videogioco).

Rango è un lungometraggio d'animazione di genere commedia e western, diretto da Gore Verbinski e prodotto dalla compagnia statunitense Paramount Pictures nel 2011. Ha come protagonisti animali antropomorfi e feral di varie specie, tra cui camaleonti, vari uccelli, serpenti ed altri rettili.
Con un totale di 245 milioni di dollari d'incasso, il lungometraggio è considerato uno dei film piu' redditizi del 2011[1], godendo di critiche generalmente positive; il sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes lo registra con un voto complessivo dell'87%, basato sul giudizio di 213 critici[2].

Il film ha ricevuto una nomination come "Miglior film con antropomorfi" nell'edizione 2011 dell'Ursa Major Awards, e vinse gli Academy Awards del 2011 nella categoria "Miglior film d'animazione". Da esso è stato tratto un videogioco omonimo, pubblicato nel 2011 per varie console, tra le quali Xbox 360, Nintendo Wii, PlayStation 3 e Nintendo DS.

Trama[modifica]

Rango, camaleonte domestico, è in un'auto, nel suo terrario con l'amico Mister Beekles (un pesce a molla di plastica), il busto di una bambola Barbie con solo un braccio e un insetto morto, che precipitano insieme a lui e a tutta la sua casa per strada, nel Deserto del Mojave. Sotto il sole cocente incontra il saggio armadillo Carcassa che lo indica verso la cittadina di Polvere (Dirt in originale).
Dopo un'intera giornata a camminare, Rango incontra un rospo che lo avverte della presenza di un falco. I due così scappano, ma il rospo viene catturato mentre Rango riesce sfuggire. Il giorno dopo incontra la lucertola Borlotta che lo conduce fino alla cittadina di Polvere, che è un desolato avamposto del selvaggio West i cui abitanti, oppressi dalla siccità, conservano solo una parvenza di umanità.

Nel saloon della cittadina per farsi rispettare Rango inventa una storia e si spaccia per un eroe; con grande fortuna uccide il falco che aveva incontrato nel Deserto, che terrorizzava tutti, e diventa involontariamente il nuovo sceriffo, l'ultimo baluardo della legge. La tragedia piomba sulla cittadina quando dei banditi rapinano la banca, rapiscono il proprietario e rubano l'ultimo contenitotore di acqua conservata. Di fronte alla prospettiva di una cruenta anarchia di disperazione per sete, Rango parte per recuperare l'acqua insieme a Borlotta, Cucchiai, Doc e molti altri stravaganti personaggi.

La brigata ritrova il proprietario della banca affogato e dopo molte peripezie scopre che è il sindaco stesso ad aver ordito la rapina della banca e addirittura la terribile siccità nella cittadina di Polvere per poter speculare sui suoi terreni: per difendere il suo piano, il sindaco ingaggia il terribile Jake Sonagli (un serpente) per eliminare Rango. Nello scontro Jake umilia Rango, smaschera tutte le sue finte avventure e lo costringe ad abbandonare la città.
Vagando nel Mojave, Rango reincontra l'armadillo Carcassa che lo istruisce a interpretare gli arcani segnali del deserto. Il mistero è svelato: l'acqua è stata dirottata verso la città in costruzione. Il camaleonte torna a Polvere per regolare i conti aiutato dalla banda di talpe predone ma è imprigionato assieme a Borlotta nel caveau della banca allagato. Dopo essersi liberato grazie all'ultima pallottola che il sindaco pensava di utilizzare per sbarazzarsi dell'ormai scomodo Jake (che si vendica afferrando il sindaco tra le sue spire e sparendo con lui nel deserto), Rango riporta l'acqua a Polvere e con essa la civiltà.

Personaggi[modifica]

  • Rango: Il protagonista. È un camaleonte domestico verde che per un fortuito caso si trova nel deserto del Mojave; indossa una camicia hawaiiana rossa. Si da questo nome dopo aver bevuto una bottiglia di succo di cactus (durango, è la marca in spagnolo). Desideroso di avventura e alla ricerca di un'identità, Rango ha imparato a recitare molti ruoli, cacciandosi nei guai. Ma quando il pericolo arriverà davvero, questo camaleonte troverà il modo di sorprendere tutti con la sua audacia; soprattutto sè stesso.
  • Borlotta (Beans): Un'iguana del deserto con una piccola disfunzione al proprio meccanismo di difesa che la fa bloccare completamente quando si arrabbia. Deve il suo nome al suo defunto padre, che amava i fagioli borlotti. Tenace, astuta e indipendente, Borlotta è in missione per scoprire dov'è finita tutta l'acqua di Polvere. Resiste nel ranch del padre anche se le probabilità di sopravvivenza si fanno sempre più ridotte.
  • Priscilla: Un'aye-aye. Ha un difetto di pronuncia molto particolare: quando in una parola è presente il gruppo consonantico "st" lo pronuncia come se fosse "sht", rendendo la sua parlata molto sillabare. E' allegramente ossessionata dalla morte e da altri problemi morbosi, e non fa altro che chiedere a Rango se può lasciarle i suoi stivali quando morirà. Possiede un'astuccio con dentro due pistole da duello.
  • Sindaco Tortoise John: Una tartaruga del deserto e il sindaco di Polvere. È molto anziano e abita a Polvere "da prima che l'autostrada dividesse il deserto". Spesso gioca a golf con Bandito Bill. Si rivela l'antagonista principale del film. E' costretto su una sedia a rotelle elettrica accessoriata.
  • Carcassa (Roadkill): Un armadillo a nove fasce. È il primo animale che Rango incontra dopo essere finito fuori dalla sua teca. Darà a Rango informazioni utili sottoforma di profezie. Ha un temperamento estremamente mistico e spirituale, essendo lui stesso alla ricerca dell'illuminazione rappresentata dallo "Spirito del West". Ha la tendenza ad essere investito dalle macchine quando atraversa la strada, anche se la cosa non sembra creargli molti problemi.
  • Jack Sonagli (Rattlesnake Jake): Un serpente a sonagli. Al posto del tradizionale sonaglio, ha un fucile mitragliatore a canne girevoli con cui spara a Rango e a tutti gli altri abitanti di Polvere. E' un diabolico bandito ma allo stesso tempo una pedina nelle mani del sindaco per avere la sua società senza pistoleri; alla fine, Jake si vendicherà di John trascinandolo via nel deserto.
  • Bandito Bill (Bad Bill): Un mostro di Gila. Comanda un gruppo di delinquenti al soldo del sindaco. E' violento, irascibile , prepotente e non esita mai a sparare o sfidare chiunque a duello alla prima occasione.
  • Kinski: E' un coniglio fuorilegge membro della banda di Bandito Bill. Il suo aspetto e il suo nome sono basati su quello del personaggio di Wild, il gobbo e dell'attore Klaus Kinski che lo interpretò nel film Per qualche dollaro in più. Ha un aspetto estremamente trasandato e sporco, con il pelo bianco, capelli biondi, occhi azzurri e una faccia sinistra, folle e psicopatica. Parla con un forte accento tedesco (sempre in riferimento all'attore Klaus Kinski).
  • Cucchiai (Spoons): Un vecchio topo animoso e con una folta barba lunga, proveniente dai canyon polverosi. E' un cercatore d'oro che non ha ancora trovato l'oro che ha sempre desiderato. È orgoglioso e molto risoluto, e non si ritira mai da una lotta. Ha sempre con se un paio di cucchiai che adopera come strumenti musicali (da qui il nome) ed è un gran masticatore di tabacco.
  • Mr. Johannes Merrimack III: Uno scoiattolo banchiere della città. Merrimack prende il suo lavoro di custode dell'acqua (la moneta locale) molto seriamente. E' un tipo nevrotico, stressato e molto pauroso, ma nonostante queste sue lacune deciderà di indagare sui misteri che portano alla sparizione dell'acqua a Polvere, costandogli molto caro. Viene soprannominato scherzosamente da Rango Joe Peluche (Fluffy Joe).
  • Rockeye: E' un rospo del deserto. Passa le sue giornate cercando di evitare di diventare la cena di qualcun altro, e per questo si mimetizza con ciò che lo circonda. E' il secondo animale che Rango incontra nel suo viaggio e con cui ha accese discussioni su come sfuggire dal falco.
  • Balthazar: Un talpone scavatore, cieco e con un brutto carattere. Balthazar complotta con i suoi due figli (Gededia e Ezechiele) per derubare la città di Polvere della sua risorsa più preziosa, l'acqua. Non vi riesce, ma nonostante tutto il sindaco lo farà figurare (insieme ai suoi due figli) come il colpevole principale per poi mandarlo alla forca, in modo da allontanare qualunque sospetto che pende su di lui.
  • Uccello Ferito (Wounded Bird): Un massiccio corvo del popolo pellerossa. E' un tipo di poche parole, impenetrabile, serio e che parla per enigmi usando solo verbi all'infiniito. Indossa un cappello nero e un poncho con vari ornamenti tipici dei nativi americani; ha i capelli raccolti in due trecce laterali ed ha una stampella per sostersi, visto che è zoppo dalla zampa destra (da qui il suo nome). La sua capacità di seguire le tracce è leggendaria. Verrà nominato vice-sceriffo da Rango in persona.
  • Ambrose: Un gufo. Viaggiatore e giocatore d'azzardo professionista, Ambrose aggiunge un'aria di sofisticatezza alla polverosa banda del Gas Can Saloon.
  • Waffles: Un giovane diavolo spinoso taglialegna incline a scoppi di entusiasmo e sovra-eccitazione, e a fornire informazioni personali inappropriate. Waffles è sempre in cerca di avventura ed amicizia. Ha pochissimi denti non molto sani.
  • Buford: Il rospo barista e capo del Gas Can Saloon. Buford è duro ma gentile ed è uno dei pochi uomini d'affari a trarre profitto a Polvere. Tiene una doppietta dietro il bancone, quindi è meglio non mostrargli impertinenza. E' un gran fumetore di sigari.
  • Furgus: Un vecchissimo e baffuto gufo bianco. Gestisce l'emporio della città. È un amichevole vecchio strambo con un affetto paterno per Borlotta. Forse con il passare degli anni ha perso un sacco di piume, ma ha ancora abbastanza fegato per badare a sè stesso.
  • Elgin: Un gatto dal pelo nero brizzolato e ispido. Conosciuto come "Barcat" dalla gente del Saloon, Elgin è un oscuro tizio poco socievole, di poche parole e dal cuore grande. Veterano di una guerra sconosciuta, è una leggenda locale, conosciuto per il suo tossire palle di pelo di inusuale grandezza e consistenza. Veste sempre di nero ed ha una voce scura e dura.
  • Doc: Un coniglio dottore di Polvere. Frequentatore abituale del Gas Can Saloon e grande bevitore (è quasi sempre sbronzo). Gli manca l'orecchio destro ed ha un aspetto piuttosto trasandato per un dottore.
  • Angélique: Volpina francese dal forte accento e voce calda e sensuale; molto elegante, affascinante e di classe, ma anche vanesia e snob; è la segretaria del sindaco. Ha un'accesa rivalità con Borlotta, per cui le due donzelle si punzecchiano spesso e volentieri, a vicenda, con insulti e parolacce. E' solita fumare sigarette con un bocchino e avvolgersi la propria coda a mo'di pelliccia ornamentale intorno al collo. Nonostante lavori per il sindaco, non è un personaggio malvagio, dato che non è neanche messa a parte dei loschi piani del suo capo; e nel finale mostrerà orrore quando il sindaco tenterà di uccidere sia Rango che Borlotta.
  • Melonee e Fresca: Sono due ballerine/cantanti/prostitute del Gas Can Saloon, rispettivamente una rana ed una gatta; entrambe con un'aspetto piuttosto trasandato, volgare, appariscente, pesantemente truccate e molto poco attraenti. Melonee è molto grassa, e per questo è dotata di un enorme seno che mette sempre in bella mostra con ampie scollature; porta sempre un capello con delle lunghe piume. Fresca invece è estremamente magra, ciononostante anche lei veste scollatissima e porta gonne con lunghi spacchi per mostrare le gambe. Somiglia in tutto e per tutto allo stereotipo della ragazza da Saloon. Sono entrambe delle gran fumatrici e bevitrici, e sono quasi sempre in coppia.
  • Mr. Black: Un ragno nero, sarto e becchino della cittadina di Polvere. Si occupa di confezionare abiti, pietre tombali e casse da morto. Veste tutto di nero, con una lunga tuba nera in testa, porta degli occhiali in stile steampunk e i suoi celiceri pelosi fungono come un paio di grossi baffi grigi. Ha un temperamento cinico, visto che sogghigna sempre al sapere di una nuova morte.
  • Il Falco: (The Hawk): Un terribile ed enorme falco che terrorizza i cittadini di Polvere e tutto il deserto del Mojave. Anche i banditi hanno paura di lui, perfino il famigerato Jack Sonagli, rendedolo la minaccia più temuta di tutte. Ha artigli affilatissimi e una protesi formata da una punta in metallo scintillante applicata su becco.
  • Señor Flan e la sua banda: E' il capogruppo di un quartetto di civette mariachi messicane. Questi strani personaggi accompagnano il protagonista durante tutta la storia (inclusi i titoli di testa e di coda del film), con musiche e ballate messicane. Flan è sempre intento a predicare la rapida e sicura morte del camaleonte ad ogni occasione e, anche se Rango la scampa sempre, resterà fermo sulla sua convinzione fino alla fine. Nel folklore europeo la civetta è spesso associata ad un presagio di morte, e non a caso i membri della banda di musicanti/narratori vengono rappresentati proprio con questi animali.
  • Lo Spirito del West (The Spirit of the West): Una figura evanescente che indica il cammino verso l'illuminazione e il proprio destino a chi ha la fortuna di incontrarlo. Ognuno vede lo Spirito del West diversamente, a seconda delle proprie necessità. Rango lo vede sotto le sembianze di un vecchio e rude Clint Eastwood vestito come L'uomo senza nome della Trilogia del Dollaro diretta da Sergio Leone.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]

Referenze[modifica]

  1. Rango su Box Office Mojo.
  2. Rango su Rotten Tomatoes.