Spyro: Season of Ice

Da WikiFur.
(Reindirizzamento da Spyro Advance)
Copertina del gioco.

Spyro: Season of Ice (conosciuto in Giappone con il titolo Spyro Advance) è un videogioco di genere azione e platformer sviluppato dalla compagnia statunitense Digital Eclipse e pubblicato tramite la Universal Interactive Studios nel 2001, reso disponibile per la console videoludica portatile Game Boy Advance.
Fa parte della serie di videogiochi dedicati a Spyro il Drago, personaggio drago antropomorfo in forma feral considerato una delle mascotte piu' famose della console Playstation; è il primo capitolo della saga ad essere pubblicato su una console Nintendo, oltre a non esser stato pubblicato dalla Insomniac Games.
E' seguito da Spyro 2: Season Of Flame‏‎, ed assieme a Spyro: Attack of the Rhynocs offre un seguito alternativo al primo capitolo.

Pur non avendo riscontrato un successo simile ai suoi predecessori, il gioco è stato accompagnato da recensioni semi-positive in merito, venendo registrato sui siti aggregatori di recensioni GameRankings e Metacritic con i voti complessivi del 71%[1] e 74%[2], rispettivamente. IGN.com, in una delle sue recensioni, definisce il capitolo come un buon inizio per la mascotte su una console portatile, definendo le diverse modalità di gioco come dei miglioramenti[3].

Trama[modifica]

Spyro decide di prendersi una vacanza con il ghepardo Hunter e la coniglietta Bianca dopo l'ennesima vittoria. Scoprono pero' che uno stregone rinoceronte bicefalo di nome Grendor ha congelato tramite un incantesimo tutte le fate del Regno dei Draghi, tra cui la vecchia amica del draghetto Zoe. Spyro intraprende un lungo viaggio nel Regno dei Draghi per liberare le fate e salvare Zoe.

Modalità di gioco[modifica]

Composto da una ventina di livelli, il gioco propone una classica avventura di genere platformer con una grafica assonometrica, con l'obiettivo, in ogni quadro, di liberare piu' fate possibile. Come in tutti i giochi della saga, Spyro puo' correre, saltare, planare, sputare fuoco e rincorrere gli avversari, imparando nuove tecniche d'attacco con l'avanzare del gioco.

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]

Referenze[modifica]

  1. Spyro: Season of Ice su GameRankings.
  2. Spyro: Season of Ice su Metacritic.
  3. Spyro the Dragon: Season of Ice, IGN, 16 Novembre 2001.