The Looney Tunes Show

Da WikiFur.
Alcuni personaggi dello show.

The Looney Tunes Show è una serie televisiva animata prodotta dalla compagnia statunitense Warner Bros. Animation nel 2011, con protagonisti i personaggi classici dei Looney Tunes, primi fa i quali Bugs Bunny e Daffy Duck.
La serie è stata concepita per essere un reboot dei cortometraggi classici introducendo uno stile di disegno completamente diverso per i personaggi e diventando una situation comedy, dando spazio a gag di genere slice of life invece della classica comicità slapstick ed assurda della serie classica.

E' composta da due stagioni per un totale di 52 episodi; il produttore Tony Cervone, nel 2014, ha affermato la chiusura definitiva della serie[1] con l'ultimo episodio della seconda stagione, trasmesso sui canali americani nell'Agosto 2013. In Italia, la serie è andata in onda sui canali satellitari Boomerang e Boing.

Trama generale[modifica]

I personaggi dei Looney Tunes si sono recentemente trasferiti in un quartiere residenziale per vivere tutti nella stessa città; anche Bugs Bunny decide di trasferirsi, tuttavia troverà che la sua casa è gia' abitata dal piccolo Speedy Gonzales. Il coniglio non ha il cuore di gettarlo sulla strada e decide cosi' di convivere col topolino. Gli inquilini della casa di Bugs aumenteranno quando Daffy Duck, in cerca di alloggio, si autoinviterà in casa del coniglio.
Maggiorparte degli episodi riguardano la complicata convivenza di Daffy e Bugs, i problemi con il lavoro dei personaggi e vari triangoli amorosi.

Personaggi principali[modifica]

  • Bugs Bunny: E' il protagonista della serie. Calmo, brillante, carismatico e sicuro di sé, spesso sembra essere l'unico abitante del vicinato dotato di senno. Deve sopportare le follie dell'amico Daffy e della fidanzata Lola. Crede che Taz sia un cane, al punto da adottarlo, rinominarlo Pucci e trattarlo come un animale domestico.
  • Daffy Duck: Papero coinquilino di Bugs; è rude, egoista, narcisista, nevrotico e in questa nuova versione, particolarmente sciocco. Nonostante tutto è segretamente molto insicuro di sè e cerca di essere accettato. Il suo modo di comportarsi rende spesso complicata la vita di Bugs e di chiunque gli stia vicino.
  • Porky Pig: è un amico di Daffy sin dai tempi delle scuole superiori. Ha un carattere troppo buono e questo fa sì che spesso gli altri gli mettano i piedi in testa, ma a lui basta essere accettato come amico. Comincia una relazione con Petunia dopo averla conosciuta a un matrimonio.
  • Speedy Gonzales: è il topo più veloce del Messico che vive in una tana dentro la casa di Bugs. È il proprietario e il gestore del ristorante Pizzarriba, spesso frequentato dai suoi co-inquilini.
  • Lola Bunny: La ragazza di Bugs. In questa nuova versione completamente differente dal suo esordio in Space Jam è svampita, impacciata, ha sempre la testa fra le nuvole e parla a vanvera, noncurante che gli altri l'ascoltino o no. È follemente innamorata di Bugs e lo perseguita ovunque al punto di essere ossessiva.
  • Tina Russo: è una papera dal piumaggio giallo ed i capelli a caschetto presentata nel cartone come la ragazza di Daffy. Lavora in una copisteria ed è molto intelligente e carina. Sta con Daffy perché è attratta dal "progetto" di renderlo una persona migliore.
  • Pete il Puma: un puma che lavora presso lo zoo ed è perennemente felice e sorridente, anche senza ragione. Era un compagno di Daffy al liceo.
  • Pepè Le Pew: in questa nuova versione è un casanova dall'accento francese e di molto successo con le donne. Fa l'organizzatore dei matrimoni per un country club.
  • Mac e Tosh: due cani della prateria gemelli, ottimisti ed esuberanti, che gestiscono un negozio di antiquariato.
  • Cecil: è una tartaruga dall'aria tranquilla e innocua, ma dal comportamento subdolo e meschino. Lavora al servizio clienti.

Critiche[modifica]

Nonostante il successo mediatico della prima serie, arrivando a contare circa 2 milioni di telespettatori per la versione americana del cartone[2], molti appassionati e critici hanno recensito negativamente il programma sia per il restyle dei personaggi, dallo stile piatto e quadrato, che per la comicità del cartone completamente opposta ai cortometraggi classici[3][4]. Il calo di ascolti nella seconda serie e le successive critiche hanno spinto i produttori a non rinnovare la serie per una terza stagione.

Il critico e animatore Chris Robinson ha in seguito commentato negativamente il restyle dei personaggi affermando che "l'aspetto ormai archetipico dei Looney Tunes ha lasciato un segno indelebile nella memoria degli appassionati, che li associano alla propria infanza e per questo non gradiscono cambiamenti cosi' drastici nello stile[5]."

Vedi anche[modifica]

Link esterni[modifica]

Referenze[modifica]

  1. Account Twitter di Tony Cervone, 29 Luglio 2014.
  2. Dati dello share da TheFutonCritic.com, Maggio 2011.
  3. Ottawa animator bashed for Looney Tunes changes, CBC News, 26 Maggio 2010.
  4. The Looney Tunes Show (A Review), Toonopolis, 23 Luglio 2011.
  5. Testo originale: "The mark the original characters have on fans is indelible, and that fans are not receptive to change[...] Fans just really become attached to these things, it's just so strongly rooted in their childhood that they're unable to separate themselves."


Universo Looney Tunes

Cortometraggi

Baby Looney TunesClassici Looney TunesDuck AmuckDuck DodgersI misteri di Silvestro e TittiLoonatics UnleashedTazmaniaTiny ToonsThe Looney Tunes ShowWhat's Opera, Doc?

Lungometraggi

Looney Tunes: Back In ActionSpace Jam

Videogiochi

Bugs Bunny e Taz in viaggio nel tempoBugs Bunny: Lost in TimeLooney Tunes: Duck AmuckSheep, Dog & WolfTaz: Wanted

Schede personaggi

Beep BeepBugs BunnyDaffy DuckGatto SilvestroLola BunnyPepè Le PewPorky PigRalph Il LupoSpeedy GonzalesTazTittiWile E. Coyote

Fmpiccolo.png